Annunci
Skip to content

SONCINO, LA CITTA’ DELLA ROCCA DI “LADYHAWKE”

Soncino, la città della Rocca di Ladyhawke

Nella bassa Pianura Padana, a quaranta minuti d’auto da Cremona e da Brescia, sorge uno dei borghi più belli d’Italia, la città di Soncino, dimora di una delle Rocche più famose del Paese, il cui valore culturale è riconosciuto in tutto il mondo, tanto da essere stata scelta quale ambientazione della pellicola hollywoodiana “Ladyhawke”

di Pasquale Di Matteo

La città di Soncino sorge sulle rive dell’Oglio, più o meno al centro della Lombardia, a metà strada tra Brescia e Cremona, in un’area rurale dove si respira la tipica operosità contadina della campagna lombarda, sede di fattorie, cascine, aziende agricole, e, proprio in quei luoghi, di uno dei borghi più belli d’Italia.

Sebbene alcuni ritrovamenti fossili facciano supporre che un primo passaggio di vite umane abbia avuto origine fin dall’epoca preistorica, la storiografia ufficiale sembra orientata a far risalire la nascita del borgo all’epoca dei Goti.

Soncino è un agglomerato arrampicato su di un dosso, circondato da mura, ed è famoso per la sua Rocca, una delle più importanti d’Europa, costruita tra il 1473 e il 1475, sotto gli Sforza, una costruzione architettonica di tale bellezza che, ogni volta che hai la fortuna di poterla ammirare, hai la sensazione di entrare in una cartolina, in una di quelle bellissime immagini scattate da migliaia di fotografi nei decenni.

Soncino è stato teatro di battaglie all’epoca delle contese tra i Ducati di Milano e quello di Venezia, tanto da essere stato più volte conquistato e riconquistato, e basta fare due passi nel cortile interno del castello e scendere nelle prigioni per essere attraversati da brividi, al pensiero di quante storie possano aver immagazzinato quelle vecchie mura.

Da non perdere una visita guidata del castello, così come non si può evitare di ammirare il panorama dalla torre d’avvistamento, quella di forma tondeggiante, da dove si scoprono tutti i colori della bassa Pianura lombarda.

A metà del 1500, Soncino passò sotto il controllo della famiglia degli Stampa, che demilitarizzarono il borgo, armonizzando anche la Rocca, trasformata per lo più in residenza.

Passeggiando per le strade del borgo, si respira il profumo di una cultura senza tempo, fatta di battaglie signorili, di arte pittorica dalle firme di Bernardino Gatti e di Vincenzo Campi, di botteghe artigiane, di trattorie dai prodotti tipici della zona, e si viene colti dalla magia che è probabile sia stata respirata anche da Leonardo Da Vinci, in un suo passaggio a Soncino, a ridosso tra la fine del 1400 e i primi anni del secolo successivo.

Oltre alla famosa Rocca, utilizzata persino come ambientazione del film hollywoodiano “Ladyhawke”, con Michelle Pfeiffer, Matthew Broderick e Rutger Hauer, Soncino vanta anche monumenti architettonici di prim’ordine, come: la monumentale chiesa di Santa Maria Assunta, detta “Pieve”, dal nome della piazza in cui è collocata; il Mulino Sant’Angelo; la Casa degli Stampatori, dove fu stampata la prima Bibbia ebraica, nel 1488, e in cui è incastonato il Museo della Stampa.

Altri musei cittadini si trovano a ridosso della Rocca o all’interno delle sue stesse mura, come il Museo della Seta, quello archeologico, e il Museo dei Combattenti, in onore ai caduti delle Guerre Mondiali.

Sede culturale del Parco Oglio Nord, Soncino è una meta ideale anche per una scampagnata all’aria aperta, circondata da campagne che si perdono a vista d’occhio in ogni direzione e ricca di parchi ben curati, sia intorno alla Rocca, sia in periferia.

A Soncino si svolgono anche numerosi eventi durante l’arco dell’anno, quali rievocazioni storiche, feste Fantasy, mostre e sagre.

Scorci di Soncino

Per il suo patrimonio culturale, nel 2004 Soncino ha ottenuto il riconoscimento di Città dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi.

Per info: Sito del Comune di Soncino, Sito Ufficio del Turismo.

COME ARRIVARE

Uscendo dall’A1 al casello di Lodi, seguire le indicazioni per Brescia.

Uscendo dall’A21 al casello di Manerbio, proseguire per Crema e Lodi.

Tutte le fotografie sono di Pasquale Di Matteo

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo sui Social, utilizzando i pulsanti in fondo.

Iscriviti a Eventi Armonici, è GRATIS!

Segui la nostra Pagina Facebook Eventi Armonici, mettendo “mi piace”.

Annunci

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: