Annunci
Skip to content

LO CHAMPAGNE, IL VINO INVENTATO DA UN INGLESE

Lo Champagne, il vino inventato da un Inglese

Durante le Feste è consuetudine brindare con le bollicine, quando si stappano numerose bottiglie di Champagne, comunemente associato alla raffinata tradizione dei vini francesi. Tuttavia, contrariamente a quanto si pensi, lo Champagne nacque dall’idea di un Inglese.

di Pasquale Di Matteo

Dal conto alla rovescia tra la vigilia di Natale al Natale, fino a quello per il nuovo anno e, ancora, alla conclusione del periodo festivo con l’Epifania, sono sempre moltissimi a brindare con dello Champagne, comunemente associato a un’origine francese.

Chi non ha mai provato a parlare con un’inflessione francese con in mano un calice di Champagne, per darsi un tono o semplicemente per farsi una risata in compagnia?

Ebbene, lo Champagne non è nato dall’idea di un Francese.

E’ vero che, secondo la tradizione, fu il benedettino francese Pierre Pérignon a inventare il metodo per ottenere il famoso vino frizzante, ma egli non fece altro se non copiare una tecnica di controllo della doppia fermentazione messa a punto da Christopher Merret, un Inglese.

Merret era nato nel Gloucestershire, nel 1614, ed era un mercante che si era specializzato nel rendere frizzanti i vini fermi, aggiungendovi zucchero e melassa.

Secondo gli archivi della Royal society inglese, partendo dall’idea di aggiungere zucchero e melassa, Merret fu il primo a inventare la “magia” del liqueur de tirage per innescare la fermentazione dello Champagne, nel 1662.

Inizialmente, infatti, il vino con le bollicine ebbe successo solo in Inghilterra, mentre in Francia si preferivano le versioni ferme dei vini della Champagne.

Anzi, la rifermentazione che permetteva lo sviluppo delle bollicine era considerata un difetto e fu accolta come pregio in Francia solo nel corso del Settecento, grazie a Filippo II d’Orléans, reggente durante la minore età di Luigi XV.

La prossima volta che vi troverete con un calice pieno di bollicine di Champagne, quindi, non sarà per forza necessario divertire gli amici con un fasullo accento francese.

Potrete anche darvi un tono imitando un Lord inglese, magari erudendo i commensali con la vera storia dell’invenzione dello Champagne.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo sui Social.

Iscriviti a Eventi Armonici, è gratis.

Segui la nostra Pagina Fecebook Eventi Armonici, mettendo un “mi piace”.

Annunci

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: