Skip to content

LA CANZONE DELLA PARANOIA

LA CANZONE DELLA PARANOIA

di Pasquale Di Matteo

Louie Louie è uno dei brani più famosi della scena musicale statunitense; su Eventi Armonici ricordiamo il clamore che suscitò la versione dei Kingsmen.

Il brano Louie Louie fu composto da Richard Berry, nel 1955, una sdolcinata canzone d’amore che racconta di un giovane  in procinto di affrontare un viaggio per raggiungere la sua amata.

Louie Louie, la canzone della paranoia (clicca qui per ascoltarla)

Louie Louie, oh no
Me gotta go
Aye-yi-yi-yi, I said
Louie Louie, oh baby
Me gotta go

Fine little girl waits for me
Catch a ship across the sea
Sail that ship about, all alone
Never know if I make it home

Louie Louie, oh oh no
Me gotta go, oh no
Louie Louie, oh baby
I said we gotta go

Three nights and days I sail the sea
Think of girl, constantly
On that ship, I dream she’s there
I smell the rose in her hair.

Louie Louie, oh no
Me gotta go
Aye-yi-yi-yi, I said
Louie Louie, oh baby
Me gotta go
Okay, let’s give it to ‘em, right now!

See Jamaica, the moon above
It won’t be long, me see me love
Take her in my arms again
I tell her I’ll never leave again

Louie Louie, oh no
Me gotta go
Aye-yi-yi-yi, I said
Louie Louie, oh baby
Me gotta go

I said we gotta go now
Let’s take it on outta here now
Let’s go!!

Si tratta di una canzone in stile giamaicano, calypso, che, inizialmente, non ebbe un grande successo e fu ben presto dimenticata, almeno fino al 1963.

In quell’anno, infatti, a una band con un discreto seguito in Oregon fu proposto un concerto su una nave da crociera, ma prima era necessario inviare una demo, con una selezione dei loro brani.

I Kingsmen, tipica garage band dell’epoca, decisero di riprendere il vecchio pezzo di Richard Berry, senza avere il minimo sospetto che avrebbero trasformato Louie Louie nella canzone della paranoia.

Pare che al produttore, Ken Chase, quel brano non piacesse, tanto che pretese di piazzare il microfono molto in alto nello studio di registrazione di Portland, di modo da catturare meno la voce per dare risalto all’arrangiamento calypso del brano.

Furono registrate almeno due versioni della canzone, ma ad essere scelta fu quella in cui il brano venne eseguito decisamente più lento, quasi in chiave rock, e in cui il testo risultava incomprensibile.

Tuttavia, il disco dei Kingsmen ottenne un ottimo successo e spianò loro la carriera.

Dopo qualche tempo, come è normale che sia, la canzone fu dimenticata nuovamente, almeno fino a quando il Governatore dell’Indiana, Matthew Welsh, non bandì la trasmissione radiofonica di Louie Louie, sulla base di presunte oscenità contenute nel testo e che sarebbero state ben decifrabili facendo girare il disco da 45 giri a 33.

Non appena la notizia diventò di dominio pubblico, la paranoia che si generò intorno alla canzone fece schizzare le vendite del disco alle stelle in tutti gli Stati Uniti.

Inoltre, il Ministro della Giustizia, Bobby Kennedy, avviò un’indagine sul testo del brano incriminato che affidò all’FBI.

Funzionari del servizio d’Intelligence interrogarono più volte i membri del gruppo e della loro casa discografica, oltre a requisire decine di copie in ogni angolo del Paese, che furono analizzate per mesi minuziosamente.

Tuttavia, due anni e mezzo più tardi, alla paranoia nata dal decreto del Governatore dell’Indiana fu posta la parola fine, quando il rapporto dell’FBI stabilì che il testo della canzone intitolata Louie Louie non era osceno, ma semplicemente indecifrabile.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo sui Social e leggi altri articoli di Eventi Armonici cliccando qui.

Iscriviti a Eventi Armonici, è gratis! Clicca qui e cerca il pulsante sulla destra “Segui”.

Segui la nostra pagina Facebook Eventi Armonici, mettendo un “mi piace” cliccando qui.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: